Guest: Monica Berti

Photo of Monica BertiOn 2nd August Monica Berti from Tufts University and Università Roma Tor Vergata presented her work on Greek Fragmentary Texts and text re-use. Following an introduction on fragmentary authors and on the different meanings of fragmentum in classical scholarship, Monica went on to illustrate the challenges she faces when dealing with fragmentary authors in print editions and explain how the digital world can help us better contextualise fragments. Monica showed us her wonderful fragmentary text demo developed with Bridget Almas as part of the Perseids collaborative platform. Monica’s talk sparked a group discussion whereby we attempted to clarify how the DH Leipzig team might incorporate fragments into its Open Greek and Latin workflow (i.e. selection, digitisation and encoding of Ancient Greek texts).

Share postShare on FacebookShare on LinkedInTweet about this on TwitterEmail this to someone

1 Comment

  1. Gentile Prof.ssa Monica Berti,

    Sono uno studente dell’ Università di Pisa iscritto al terzo anno nel cdl in Informatica Umanistica. Visitando il sito dell’ Università di Lipsia mi sono imbattuto nel Dipartimento di Digital Humanities, trovando piacevole stupore nei progetti che il vostro team ha realizzato. Proprio per questo, vorrei propormi come tirocinante presso la vostra sede in quanto vorrei fare il Traineeship proposal( tirocinio estero) previsto per quest’ anno nel bando ERASMUS+ . Avendo già fatto un tirocinio presso il Dipartimento di Linguistica-Computazionale “A.Zampolli” del CNR di Pisa e avendo già avuto a che fare con l’ analisi linguistica per la semplificazione di testi per bambini con difficoltà cognitive e superando esami di Editoria digitale e Codifica testuale, sento che i progetti da voi realizzati possono essere su misura per me. Se siete interessati ad assumermi per un periodo compreso tra i 2 e i 6 mesi ( sottolineando il fatto che la retribuzione sarà data da l’ Università di Pisa ) non esitate a contattarmi. Per sapere di più sul bando di concorso e sulle mie competenze mi contatti via e-mail (sercastiglia@gmail.com). Spero inoltre di non aver fatto una gaffe scrivendole in italiano, ma ho notato che ha un nome e un cognome abbastanza familiare.

    Cordiali saluti

    Sergio Castiglia

    Reply

Submit a Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *